Caricamento in corso...Caricamento in corso...
Caricamento in corso...
News

Il Decadimento del Calcio Italiano

Il decadimento del Calcio Italiano,
di GieLleOtto.
Buongiorno a tutti, quest'oggi vorrei parlare di un argomento "globale", ovviamente con base calcistica, partendo da una breve presentazione e racconto personale essendo nuovo del gruppo.
Sono di Genova e sono Genoano, abbonato in Gradinata Nord da boh, tempo immemore, almeno 15 anni direi;
Sabato scorso come al solito sono andato allo stadio per la partita di Serie A contro il Sassuolo e, aldilà della felicità per aver vinto una partita veramente importante per il nostro campionato, devo dire che è risultato davvero evidente quello che ormai penso da un pò, cioè che il calcio italiano negli ultimi anni è veramente in declino.
Ho visto anni fa il Genoa di Gasperini, con Thiago Motta e Milito sfiorare la Champions e ancora prima avevo  seguìto la squadra anche nell'anno "difficile" della Serie C addirittura, sui campi di Ravenna etc....posso tranquillamente dire di averne viste di tutti i colori :) inoltre gioco a calcio a livello amatoriale da 28 anni e quindi un minimo credo di saper "giudicare" la qualità del gioco visto e devo ammettere purtroppo che un campionato di Serie A di questa "povertà" tecnica io sinceramente non l'avevo mai visto.
Sabato a metà secondo tempo è entrato in campo Galabinov del Genoa e, goal meraviglioso a parte, sembrava fosse sceso in campo Maradona. E stiamo parlando di Galabinov. Un buon giocatore per carità, anzi meno male che c'è nel Genoa "spuntato" di quest'anno, ma che però credo sia al suo primo anno di Serie A e che deve ancora dimostrare tanto.
Gli 11 giocatori del Genoa attuale, presi e messi a giocare nello stesso campionato di 5/6 anni fa, facevano la fine del Benevento di quest'anno (con tutto il rispetto che ho per i calciatori e soprattutto tifosi del Benevento). E questa affermazione a mio parere è valida per almeno 8/10 squadre su 20 di quest'anno.
Allo stesso modo, ad esempio la Juventus di Trezeguet, Del Piero, Nedved etc....di anni fa, presa e messa nel campionato di quest'anno, a mio modo di vedere "passeggia" con 16/18 delle 20 squadre e le altre 2/4 vince comunque di misura :)
In generale vedo errori mai visti prima in campionati professionistici, e qui mi riferisco anche a tutte le altre squadre ovviamente; difese che non sanno più marcare, portieri super pubblicizzati (e super-pagati!) che mettono in riga errori grossolani e via dicendo.
Questo purtroppo è anche "confermato" dalla fine che fanno le squadre italiane in Europa (Juve degli ultimi anni a parte) e soprattutto dai risultati che ottengono i giocatori italiani quando vengono ingaggiati in campionati esteri.
Le televisioni stanno cercando sempre più di pubblicizzare e "gonfiare" il prodotto calcio italiano, ma la verità è che io personalmente, se non c'è la mia squadra che gioca, se devo vedere una partita in TV preferisco di gran lunga scegliere una partita di Premier League o di Liga Spagnola piuttosto che una del campionato italiano. Spiace dirlo ma è la verità.
Quali sono le cause e le possibili soluzioni per tornare competitivi in tutti i sensi, anche a livello di Nazionale quindi?
Non è semplice. A mio avviso intanto affidarsi ad un Presidente Federale che non abbia 70 anni, è già un buon inizio :) anche se non sono assolutamente d'accordo con il buttare solo su di lui la croce addosso come ho visto fare poco tempo fa. In fondo non è andato lui in campo, non ha fatto lui scelte tecnico/tattiche e non è colpa sua se non siamo stati in grado di segnare neanche 1 rete in 180 minuti contro una Svezia francamente inguardabile.
Detto questo però non può bastare. Ci vuole una rifondazione che parta soprattutto io credo dai settori giovanili, con regole ferree (non le solite regole "all'italiana" facilmente aggirabili) che prendano in considerazione un numero minimo di presenze in campionato di giovani italiani ad esempio, un limite numerico alle rose "sforabile" solo inserendo calciatori della Primavera....
Tra l'altro, a mio parere, con questa pochezza se venisse inserito un ragazzo della Primavera che ha voglia di farsi vedere e di "arrivare", come titolare in almeno 10 delle 20 squadre di Serie A, non sfigurerebbe di certo....anzi.
Cosa ne pensate ragazzi? Aldilà della fede calcistica di ognuno, non notate anche voi un "decadimento del calcio italiano"?
Bisognerebbe poi lavorare anche sulla mentalità italiana sempre, solo e troppo legata al risultato finale, ma questo è un altro discorso che magari affronteremo un'altra volta ;)Qui CalcioStreet mette tutti d'accordo perchè vincere, pareggiare o perdere è uguale, l'importante è sfidare tanto per guadagnare e crescere :) :)
A Presto e Buona Giornata a Tutti!




Questo articolo è stato scritto da GieLleOtto
« Paolino vi intervista tutti: ALYLAPUPA___
Classifica punti settimanali »

Commenti