Caricamento in corso...Caricamento in corso...
Caricamento in corso...
News

DC Comics retrocessi: le considerazioni di Queen

 

 

Al loro primo anno i DC Comics non riescono a centrare il proprio obiettivo, la salvezza. C'è rammarico nello spogliatoio?

 

Sicuramente c'è rammarico, purtroppo non siamo riusciti a raggiungere l'obbiettivo che ci eravamo proposti, non siamo riusciti a salvarci, e non voglio trovare alibi, in queste nuovi vesti sono una principiante, e ho certamente molto da imparare per sperare di beffare Man ben più esperti di me. 

 

La squadra, nonostante fosse di gran lunga inferiore alle concorrenti della serie, ha fornito buone prestazioni non finendo il campionato come fanalino di coda. Nonostante ciò, il prossimo anno sarete costretti lo stesso a giocare in QC. Questo risultato viene considerato come un fallimento per la società?

 

Fallimento in parte. Quando ho accettato l'incarico sapevo non sarebbe stato per niente facile e avevo previsto potesse anche esserci questo risultato. Ci sono state parecchie cessioni importanti a partire dal portiere ed ex man Vega che nello scorso campionato è stato premiato come miglior portiere della serie, difensori di rilievo, e una partenza pesante in attacco Giovinco, queste cessioni hanno indubbiamente penalizzato, non che avremmo potuto vincere il campionato, ma non avremmo sofferto così tanto probabilmente. Ma dall'altra parte come hai detto la squadra ha mostrato anche cose buone, se guardiamo sulla carta la rosa saremmo dovuti arrivare probabilmente ultimi, molti giovani, man inesperto che spesso ha inventato anche quando non doveva, un pizzico di sfortuna in alcune occasioni e fortuna in altre. 

 

Ai playout avete affrontato i Warriors, dimostrando ancora di potere dire la vostra. Nel match di andata, anche se si è visto un dominio da parte vostra, non siete riusciti a strappare più di un pareggio a causa anche della grande prova del portiere avversario Pfaff. È stato frustrante per i giocatori non essere riusciti a raggiungere la vittoria?

 

Molto frustrante, mi aspettavo fosse difficile contro i Warriors ma speravo di riuscire all'andata a strappare una vittoria in vista del ritorno, che però non c'è stata. 

 

Il ritorno è stato un massacro a causa della tua espulsione. I media ti accusano come artefice della retrocessione affermando che un manager in campo non può perdere le staffe nella partita che vale l'intera stagione...

 

Il massacro non è stato solo frutto della mia espulsione, al contrario dell'andata abbiamo sofferto il modulo avversario e il loro gioco, prima della mia espulsione stavamo già sotto di 2 gol, poi indubbiamente, con la mia uscita la partita è finita. 

 

I giornali scrivono anche che i Warriors raggiungono la promozione soprattutto grazie alla loro fortuna e a Pfaff. Come giudichi tali commenti?

 

Beh, Pfaff è la loro garanzia, la loro saracinesca, ed è per lo più per merito suo che la squadra perde ben poche partite, poi ovviamente non hanno solo lui, hanno anche attaccanti di rilievo, e la fortuna non guasta mai nessuno, anche se al ritorno hanno meritato. 

 

In Qc i bookmakers non vi considerano tra i favoriti della promozione. Dà fastidio che ci sia ancora un trattamento di inferiorità nei vostri confronti?

 

Non li biasimo, non eravamo favoriti nemmeno in SSL, ma ad inizio stagione per un po' abbiamo stupito, poi il gap tecnico che  ci separava dalle altre si è reso più evvidente ed ha prevalso. 

 

Quale sarà il vostro obiettivo?

 

Il nostro obbiettivo sarà insubbiamente crescere e migliorare, io in primis, per cercare la promozione. 

 

Hai qualcosa da dire ai vostri tifosi, anch'essi molto rammaricati per una retrocessione ottenuta in questo modo?

 

C'è poco da dire, abbiamo perso contro una squadra tosta, il rammarico c'è ma ora non è tempo di piangere, ma di lavorare in vista della prossima stagione. 




Questo articolo è stato scritto da Lauretto
« Classifica punti settimanali
Classifica punti settimanali »

Commenti